Monatsarchiv: März 2013

Evoluzione

ULISSE La straordinaria storia dell’uomo (You Tube)

Advertisements

Ambienti naturali


Programmi italiani

http://www.scuolaelettrica.it/primaria/italiano/quinta.htm

http://www.scuolaelettrica.it/primaria/italiano/quarta.htm


Descrivere

http://italiaitaliano.blogspot.de/2011/05/descrizione-fisica-esercizi.html

http://www.salveminivirgilio.eu/documenti/testodescrittivoconesercizi.pdf

http://www.uvm.edu/~cmazzoni/3grammatica/grammatica/prego_vocab_exercises/index.html

http://www.initalia.rai.it/default.asp

http://tuttoscuola.altervista.org/testi/descrittivi.htm

http://www.circolodidatticofiglinevaldarno.it/Intercultura/PDF/Laboratori-linguistici/2005-Progetto-Alisei-Faccio-bau-Valentino.pdf

http://www.scuolaelettrica.it/quiz/primaria/classe4/italiano/italiano13.php

http://www.salveminivirgilio.eu/documenti/testodescrittivo.pdf


De Andrè

http://www.youtube.com/watch?v=47s0Gj4rYDo

La chiamavano bocca di rosa
metteva l’amore, metteva l’amore,
la chiamavano bocca di rosa
metteva l’amore sopra ogni cosa.

Appena scese alla stazione
nel paesino di Sant’Ilario
tutti si accorsero con uno sguardo
che non si trattava di un missionario.

C’è chi l’amore lo fa per noia
chi se lo sceglie per professione
bocca di rosa né l’uno né l’altro
lei lo faceva per passione.

Ma la passione spesso conduce
a soddisfare le proprie voglie
senza indagare se il concupito
ha il cuore libero oppure ha moglie.

E fu così che da un giorno all’altro
bocca di rosa si tirò addosso
l’ira funesta delle cagnette
a cui aveva sottratto l’osso.

Ma le comari di un paesino
non brillano certo in iniziativa
le contromisure fino a quel punto
si limitavano all’invettiva.

Si sa che la gente dà buoni consigli
sentendosi come Gesù nel tempio,
si sa che la gente dà buoni consigli
se non può più dare cattivo esempio.

Così una vecchia mai stata moglie
senza mai figli, senza più voglie,
si prese la briga e di certo il gusto
di dare a tutte il consiglio giusto.

E rivolgendosi alle cornute
le apostrofò con parole argute:
„il furto d’amore sarà punito-
disse- dall’ordine costituito“.

E quelle andarono dal commissario
e dissero senza parafrasare:
„quella schifosa ha già troppi clienti
più di un consorzio alimentare“.

E arrivarono quattro gendarmi
con i pennacchi con i pennacchi
e arrivarono quattro gendarmi
con i pennacchi e con le armi.

Il cuore tenero non è una dote
di cui sian colmi i carabinieri
ma quella volta a prendere il treno
l’accompagnarono malvolentieri.

Alla stazione c’erano tutti
dal commissario al sagrestano
alla stazione c’erano tutti
con gli occhi rossi e il cappello in mano,

a salutare chi per un poco
senza pretese, senza pretese,
a salutare chi per un poco
portò l’amore nel paese.

C’era un cartello giallo
con una scritta nera
diceva „Addio bocca di rosa
con te se ne parte la primavera“.

Ma una notizia un po‘ originale
non ha bisogno di alcun giornale
come una freccia dall’arco scocca
vola veloce di bocca in bocca.

E alla stazione successiva
molta più gente di quando partiva
chi mandò un bacio, chi gettò un fiore
chi si prenota per due ore.

Persino il parroco che non disprezza
fra un miserere e un’estrema unzione
il bene effimero della bellezza
la vuole accanto in processione.

E con la Vergine in prima fila
e bocca di rosa poco lontano
si porta a spasso per il paese
l’amore sacro e l’amor profano.
Altri testi su: http://www.angolotesti.it/F/testi_canzoni_fabrizio_de_andre_1059/testo_canzone_bocca_di_rosa_33029.html
Tutto su Fabrizio De+Andre: http://www.musictory.it/musica/Fabrizio+De+Andre

 

 

 

 

http://www.youtube.com/watch?v=FFjyZoAeUNU

Io mi chiamo Pasquale Cafiero
e son brigadiere del carcere oinè
io mi chiamo Cafiero Pasquale
sto a Poggio Reale dal ’53

e al centesimo catenaccio
alla sera mi sento uno straccio
per fortuna che al braccio speciale
c’è un uomo geniale che parla co‘ me

Tutto il giorno con quattro infamoni
briganti, papponi, cornuti e lacchè
tutte l’ore cò ’sta fetenzia
che sputa minaccia e s’à piglia cò me

ma alla fine m’assetto papale
mi sbottono e mi leggo ‚o giornale
mi consiglio con don Raffae‘
mi spiega che penso e bevimm’ò cafè

A che bell’ò cafè
pure in carcere ‚o sanno fa
co‘ à ricetta ch’à Ciccirinella
compagno di cella
ci ha dato mammà

Prima pagina venti notizie
ventuno ingiustizie e lo Stato che fa
si costerna, s’indigna, s’impegna
poi getta la spugna con gran dignità
mi scervello e mi asciugo la fronte
per fortuna c’è chi mi risponde
a quell’uomo sceltissimo immenso
io chiedo consenso a don Raffaè

Un galantuomo che tiene sei figli
ha chiesto una casa e ci danno consigli
mentre ‚o assessore che Dio lo perdoni
’ndrento a ‚e roullotte ci tiene i visoni
voi vi basta una mossa una voce
c’ha ’sto Cristo ci levano ‚a croce
con rispetto s’è fatto le tre
volite ‚a spremuta o volite ‚o cafè

A che bell’ò cafè
pure in carcere ‚o sanno fa
co‘ à ricetta ch’à Ciccirinella
compagno di cella
ci ha dato mammà

A che bell’ò cafè
pure in carcere ‚o sanno fa
co‘ à ricetta ch’à Ciccirinella
compagno di cella
ci ha dato mammà

Qui ci stà l’inflazione, la svalutazione
e la borsa ce l’ha chi ce l’ha
io non tengo compendio che chillo stipendio
e un ambo se sogno ‚a papà
aggiungete mia figlia Innocenza
vuo‘ marito non tiene pazienza
non chiedo la grazia pe‘ me
vi faccio la barba o la fate da sé

Voi tenete un cappotto cammello
che al maxi processo eravate ‚o chiù bello
un vestito gessato marrone
così ci è sembrato alla televisione
pe‘ ’ste nozze vi prego Eccellenza
mi prestasse pe‘ fare presenza
io già tengo le scarpe e ‚o gillè
gradite ‚o Campari o volite ‚o cafè

A che bell’ò cafè
pure in carcere ‚o sanno fa
co‘ à ricetta ch’à Ciccirinella
compagno di cella
ci ha dato mammà

A che bell’ò cafè
pure in carcere ‚o sanno fa
co‘ à ricetta ch’à Ciccirinella
compagno di cella
ci ha dato mammà

Qui non c’è più decoro le carceri d’oro
ma chi l’ha mi viste chissà
chiste so‘ fatiscienti pe‘ chisto i fetienti
se tengono l’immunità

don Raffaè voi politicamente
io ve lo giuro sarebbe ’no santo
ma ‚ca dinto voi state a pagà
e fora chiss’atre se stanno a spassà

A proposito tengo ’no frate
che da quindici anni sta disoccupato
chill’ha fatto quaranta concorsi
novanta domande e duecento ricorsi
voi che date conforto e lavoro
Eminenza vi bacio v’imploro
chillo duorme co‘ mamma e co‘ me
che crema d’Arabia ch’è chisto cafè

 

 

 

http://www.youtube.com/watch?v=UYSorczUfEE

Si son presi il nostro cuore sotto una coperta scura
sotto una luna morta piccola dormivamo senza paura
fu un generale di vent’anni
occhi turchini e giacca uguale
fu un generale di vent’anni
figlio d’un temporale

c’è un dollaro d’argento sul fondo del Sand Creek.

I nostri guerrieri troppo lontani sulla pista del bisonte
e quella musica distante diventò sempre più forte
chiusi gli occhi per tre volte
mi ritrovai ancora lì
chiesi a mio nonno è solo un sogno
mio nonno disse sì

a volte i pesci cantano sul fondo del Sand Creek

Sognai talmente forte che mi uscì il sangue dal naso
il lampo in un orecchio nell’altro il paradiso
le lacrime più piccole
le lacrime più grosse
quando l’albero della neve
fiorì di stelle rosse

ora i bambini dormono nel letto del Sand Creek

Quando il sole alzò la testa tra le spalle della notte
c’erano solo cani e fumo e tende capovolte
tirai una freccia in cielo
per farlo respirare
tirai una freccia al vento
per farlo sanguinare
la terza freccia cercala sul fondo del Sand Creek
Si son presi il nostro cuore sotto una coperta scura
sotto una luna morta piccola dormivamo senza paura
fu un generale di vent’anni
occhi turchini e giacca uguale
fu un generale di vent’anni
figlio d’un temporale
ora i bambini dormono sul fondo del Sand Creek

 

 

http://www.youtube.com/watch?v=4DP7cWLWnyM